Recensione tablet Asus Nexus II da 7 pollici

nexus 7Ad un anno dal lancio del primo Nexus, il tablet di Google targato Asus, arriva la nuova versione del piccolo da 7 pollici. Questa volta il design si è rinnovato, la cornice del display è insolitamente ampia nella parte inferiore e in quella superiore. Il vantaggio di questa soluzione consiste nel fatto che quando si tiene in mano il tablet orientato in senso orizzontale le dita non arrivano a coprire lo schermo.

Il display da 7 ” del Nexus II ha una risoluzione Hd di 1.920 x 1.200 pixel su schermo Ips, impressiona favorevolmente per la sua luminosità e mostra immagini molto stabili e nitide anche da angolazioni particolarmente spinte.

I colori delle immagini acquisite dalla fotocamera integrata da 5 mega pixel non sono il massimo della vita, la telecamera frontale da 1,2 è utile per le videochiamate.

Il valore del rapporto di contrasto a scacchiera, pari a 133:1, è però soltanto nella media di categoria e porta pochi punti alla valutazione complessiva. Questo modello adotta un processore Snapdragon S4 da 1,5 GHz, combinato con 2 Gb di memoria Ram ed equipaggiato con un chip grafico Adreno-320. Questa soluzione è in grado di offrire potenza sufficiente per eseguire anche le apps più esigenti.

Nessun altro tablet Android risponde così rapidamente e in modo preciso agli input come il Nexus 7 . Le apps si avviano molto velocemente e girano senza alcuna esitazione, e anche il browser Chrome è molto fluido durante la navigazione web.

L’autonomia è fra le migliori della categoria: una volta che la batteria è completamente carica (capacità 3950 mAh), permette di riprodurre video a 720p ininterrottamente per 6 ore e 44 minuti con la luminosità al 50%, test effettuato da trustedreview,  e , mentre in modalità di navigazione web ha raggiunto una durata complessiva di ben 7 ore e 23 minuti. Anche il tempo di caricamento è esemplare: durante i test infatti si ricarica la batteria, completamente esaurita, in appena 3 ore e mezza. Anche grazie a questo aspetto, il Nexus 7 ha ottenuto un punteggio pieno per quanto riguarda la mobilità.

La nuova versione del Nexus 7 di Google è disponibile con una memoria integrata di 16 o di 32 Gb, purtroppo manca la possibilità di aumentare la capacità di storage aggiungendo schede SD. L’utente deve quindi valutare se lo spazio disponibile sia adeguato alle proprie esigenze, ed eventualmente orientarsi verso la versione da 32 Gb.

Se si desidera avere anche la connettività Lte integrala è però una scelta obbligata, dato che il modello 4G è venduto solo nella versione con la massima capacità, ma a un prezzo che resta comunque molto interessante, 349 euro con 32 Gb.

Acquista su Amazon

Surface, Tablet con Windows 8 da Microsoft

surfaceDisponibile in Italia dallo scorso 14 febbraio, il Surface RT è il primo tablet realizzato direttamente da Microsoft, clicca qui per la recensione. Si tratta di una tavoletta con display multitouch da 10,6 pollici su cui è preinstallato Windows 8 in versione RT realizzata specificatamente per i processori mobile e quindi non compatibile con i programmi x86 che si installano sulle versioni standard di Windows. Ci si dovrà accontentare delle App che si possono scaricare dallo store integrato, ma in compenso viene fornito del pacchetto Office Home And Student 2013 RT che include le versioni di Word, Excel, PowerPoint e One Note ottimizzate per essere utilizzate col tocco delle dita. Saremo quindi sempre produttivi, ovunque ne avremo bisogno.

Il Surface RT ha un case Vapor MG dotato dì un comodo sostegno per posizionarlo sulla scrivania. Inoltre  in questa versione viene fornito della touch cover che, collegata al tablet, aggiunge una tastiera sottile e impermeabile che permette di utilizzarlo come un piccolo notebook. La memoria interna da 32 GB non è molta, considerato che una parte viene impiegata dal sistema operativo, ma In compenso si può aggiungere una scheda mìcroSD ed è dotato di una porta USBstandard.NaturaJmente non mancano il Wi-Fi, il Bluetooth, la doppia fotocamera e l’uscita video HD. L’autonomia della batteria è di circa 8 ore, inferiore quindi rispetto ad altri tablet come l’IPad, ma adeguata.

Processore: Nvidia Tegra 3 1.2 GHz • Memoria RAM: 2 GB • Memoria Interna: 32 GB • Display: 10,6″ ClearType HD (1366×768) multitouch • Sistema operativo: Windows 8 RT • Extra: USB 2.0, Wi-Fi N, Bluetooth, doppia fotocamera HD, Accelerometro, Giroscopio, Bussola digitale, lettore memory card, uscita video HD, tastiera touch • Dimensioni: 244,5×171,9×9,3 mm ■ Peso: 676 g

Tablet e Notebook insieme con Sony Vaio Duo 11

sonyvaio11Uno dei nuovi notebook che si trasforma in tablet è Sony Vaio Duo 11 che può contare su una tastiera integrata e un’ottima dotazione hardware. E’ capace di sostituire un notebook di fascia medio alta senza alcun problema. Andiamo all’ esplorazione delle sue caratteristiche e facciamo una recensione del prodotto di Sony.

Estraendolo dalla confezione, il Vaio Duo 11 colpisce subito per il peso di 1.28 Kg e per lo spessore. Quest’ultimo viene accentuato dalla presenza delle porte e dalla tastiera richiusa sotto il display da 11,6 pollici. Si capisce immediatamente che non si ha a che fare con un tradizionale tablet perche basta un rapido movimento per far scorrere il monitor all’indietro e veder comparire la tastiera.

La qualità costruttiva dà la sensazione di un dispositivo robusto e solido, benché sia faticoso da usare in piedi. Anche se si ricorre all’uso di entrambe le mani per tenerlo, dopo un po’ diventa inevitabile cercare un ripiano su cui poggiarlo. Unico difetto che lascia a desiderare, è la soluzione trovata da Sony per coprire la parte posteriore. Una volta aperto il display, basta ruotare di fianco il tablet per scorgere i cavi piatti che collegano monitor e tastiera. Questo indipendentemente dalla piastra di copertura, che invece ne protegge la vista se si osserva dal retro.

Bastano due rapidi gesti per trasformare il Duo tale da renderlo portatile. Alzate il display e spingete in avanti la parte inferiore. Il meccanismo di blocco è automatico e il monitor si ferma in posizione semi verticale.

Una volta acceso, il Vaio Duo 11 mostra chiaramente la propria indole di notebook potente e reattivo. Il tempo di avvio è formidabile: solo 7.3 secondi dal momento in cui si preme il pulsante di accensione. Merito del disco fisso allo stato solido da 512 GB. La configurazione hardware provata e tra le più potenti, sebbene possiate scegliere versioni meno muscolose risparmiando anche sul prezzo d’acquisto.

II processore Intel Core i7 da 2 GHz e gli 8 GB di RAM fanno volare Windows 8 comprensivo di qualsiasi applicazione, anche quelle più impegnative. La tastiera virtuale a schermo è larga e comoda da usare. Quella fisica ha tasti ben distanziati, ma un po’ troppo piccoli. Se siete abituati a scrivere velocemente e senza guardare le lettere, gli errori di battitura non mancheranno, soprattutto le prime volte. Al centro della tastiera è presente un track finger che, se sfiorato con un dito, permette di spostare il cursore sullo schermo.

Il display fa diventare l’uso del Vaio Duo 11 un vero piacere. La risoluzione di 1920×1080 dpi ha un solo difetto: rende troppo piccole le icone dell interfaccia desktop del sistema operativo, che richiama quella di Windows 7. Per il resto, lu-
minosità contrasti, angolo di visione e definizione sono formidabili. Vedere film in Full HD e sentirne l’audio rispecchia perfettamente la qualità cui Sony ha abituato nel tempo. Ruotando lo schermo, il giroscopio non è sempre preciso. Spesso é rimasto bloccato in verticale o orizzontale, nonostante il tablet fosse rivolto in senso contrario. II prezzo della versione base da 999 euro e già abbastanza alto.

In alternativa c’è il Toshiba Satellite U920T .