Migliori Dash Cam con Modalità Parcheggio

Le dash cam sono piccole telecamerine che si montano in auto. Hanno varie funzioni: permettono di riprendere la strada davanti per avere una testimonianza in caso di incidente, ma possono essere utili anche quando lasciamo l’auto parcheggiata. Molti modelli lavorano infatti in “modalità parcheggio“, parkink mode, ovvero hanno un sensore che si attiva in caso di urto e riprende tutto quello che sta accadendo davanti o dietro l’auto. Sono quindi utili per avere video immagini di eventuali auto che ci hanno tamponato e che sono scappate, oppure di eventuali vandali.

Si noti che mentre quasi tutte le telecamere moderne sono dotate di un sensore G in grado di rilevare gli impatti alla vostra auto, solo alcuni di loro supportano il rilevamento del movimento visivo. Tieni presente che l’utilizzo del rilevamento del movimento ha senso quando si sta parcheggiando in un posto tranquillo. In una strada trafficata, tuttavia, dove le persone camminano per tutto il tempo, può portare all’attivazione della registrazione molto spesso, sprecando energia della batteria e lo spazio di archiviazione.

dash cam parcheggio

Diversi tipi di modalità di parcheggio

1. Modalità di parcheggio semplice: se l’impatto o il movimento viene rilevato dalla fotocamera parte la registrazione con la speranza di riprendere la targa dell’ auto o l’autore del sinistro. Il problema con questa modalità di parcheggio di base è che ci vogliono circa 2 secondi dal momento dell’ impatto all’ inizio della ripresa, potrebbe passare quindi troppo tempo.

2. Modalità di registrazione in loop: la fotocamera registra in modo continuo e salva la ripresa video nella memoria interna cancellando il vecchio minutaggio. Quando viene rilevato un impatto o un movimento salva tutto quello che è accaduto 10 o 20 secondi prima e da li’ in poi conserva tutto. Sarà visualizzato anche un avviso quando tornerai alla tua auto, perciò saprai che è successo qualcosa.

3. Modalità Time-lapse: un’alternativa alle modalità sopra indicate è la modalità time lapse, in cui la fotocamera scatta una foto al secondo (1fps). Ciò consente di guardare una versione a tempo trascorso di quello che stava succedendo attorno alla tua auto mentre sei andato via. Alcune fotocamere passeranno inoltre alla normale registrazione per un certo periodo di tempo dopo che rilevano un evento.

Come installare le camme Dash per la modalità di parcheggio

Le dashcam hanno una batteria limitata nel tempo che può durare anche 24 ore, ma se lasciamo l’auto parcheggiata per giorni dovremo collegarla alla  circuiteria interna dell’auto (con un kit di cablaggio) oppure all’accendisigari.

Tieni presente che un semplice kit di cablaggio NON scarica la batteria dell’automobile, l’assorbimento è molto basso..

Dash cam quale scegliere

Una videocamera utilizzata per la sorveglianza del’ auto nel parcheggio deve soddisfare i seguenti criteri:

  • Discreta: Probabilmente non vuoi che la tua videocamera sia troppo visibile, specialmente se utilizzerai per la sorveglianza nel parcheggio. Una grande fotocamera, visibile potrebbe attirare l’attenzione dei ladri.
  • Qualità video: dovrebbe ovviamente essere buona. Se si va per una camma a doppio canale, è consigliabile prenderne una che registra a risoluzione 1080p in entrambi i modi. Alcune a doppie camme, dual dash, registrano solo a 720p.
  • doppio canale : la dashcam montata sul parabrezza anteriore riprende solo la parte davanti, quella a doppio canale permette l’installazione di una telecamera anche dietro che comunica in bluetooth con quella davanti. Sono di recente introduzione anche dashcam con 4 lenti, in grado sulla carta di coprire un angolo visivo di quasi 360°; il costo di questi ultimi modelli è però ancora elevato. Nel caso di dashcam multilente, visto l’elevato traffico di informazioni cui è soggetto il microprocessore, generalmente la funzione GPS logger non è disponibile per risoluzioni superiori Full HD.
  • Affidabilità:ovvero deve funzionare sempre.
  • Scheda SD: Ultimo ma non meno importante, assicuratevi di installare una scheda di memoria capiente per non perdere i dati.

Per tutti questi motivi abbiamo selezionato i migliori modelli che hanno la modalità parcheggio:

Aukey dash cam: una delle piú economiche telecamere per Auto con risoluzione Full HD 1080P, Obiettivo Grandangolare di 170 Gradi, Visione Notturna, Rilevatore di Movimento, Registrazione in Loop, G-Sensor e 2,0″ Schermo LCD

Garmin Dash Cam 35: questa dash cam ha Funzioni di guida assistita con avvisi che includono l’allarme di collisione frontale e la presenza di telecamere e autovelox, GPS integrato: i filmati vengono integrati con i dati di posizione, direzione, velocità, data e ora per mostrare esattamente dove, come e quando sono stati registrati, sensore di rilevamento eventi consente di salvare e proteggere da sovrascrittura i filmati in caso di collisioni e degli incidenti.

Blackvue: telecamera a doppio canale da montare anteriormente e posteriormente. La migliore in assoluto, ha il wifi intergrato quindi si può collegare anche a spot e al cellulare. 3 modalità di registrazione, normale, eventi e modalità di parcheggio sono attivate tramite il supporto integrato, sensore G. Visione di registrazioni delle registrazioni SU SMARTPHONE, playback video, condividere social media e con file di back up BlackVue C, utilizzando la App. GPS integrato.

Per altri modelli e approfondimento: https://www.tecnofun.eu/le-migliori-dash-cam-per-video-riprese-in-auto/

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s