Cosa sono I sensori Pir Anti Intrusione

sensore-pirUno dei componenti più importanti in un antifurto è rappresentato dal sensore Pir. Si presenta come una piccola scatola con una lente in plastica ed è in grado di rilevare il movimento di un corpo umano a distanza. Va utilizzato insieme alla centralina a cui invia un segnale di allarme.

Vengono utilizzati in tantissimi elettrodomestici perchè poco costosi, piccoli ed in grado di assorbire un livello minimo di energia elettrica. I sensori infatti trovano impiego nel settore industriale, in quello automotive e nei componenti elettronici e nella domotica per la casa.

Nel nostro caso, funzionano bene come anti intrusione. Rilevano la presenza di un corpo umano a distanza di diverse decine di metri.

Come funzionano:

ogni corpo umano emette calore. Il sensore Pir è in grado di “captare” a distanza la variazione di temperatura all’interno di una stanza. In pratica memorizza i dati nel momento di stasi, quando nessuno è presente, al momento dell’accensione e si accorge della differenza che si viene a creare quando qualcuno entra nella zona sottoposta al suo controllo. La funzione “pet immune” presente nella maggiorparte dei prodotti fa sì che il sensore non debba rilevare l’allarme quando passano davanti alla sua zona animali domestici oppure uccellini se installati all’aperto.

Un PIR è in pratica costituito da un piccolo sensore piroelettrico in grado di rilevare i livelli di radiazione infrarossa. Si trova all’interno della scatolina che va installata a muro. Questo sensore emette alcune radiazioni di raggi infrarossi che leggono la temperatura di un corpo a distanza .

Non ci sono soltanto i sensori passivi, ma anche quelli attivi. In questo caso il raggio emesso viene riflesso da un altro sensore specchio posto davanti all’ altro. Sono utilizzati per creare delle barriere perimetrali anti intrusione, ovvero per proteggere le zone esterne come muri perimetrali e giardini. Si crea un raggio invisibile che se attraversato da un intruso si interrompe e fa scattare l’allarme.

I Pir possono essere utilizzati all’interno oppure all’ aperto. In quest’ultimo caso devono possedere un alto grado di protezione IP per resistere ad agenti atmosferici come pioggia, neve e vento. Sono dotati anche di sistemi anti accecamento, antistrappo. Lavorano spesso su una doppia frequenza ridondante, in modo da poter essere difficilmente intercettati quando inviano il segnale alla centralina.

I prezzi per un Pir interno è molto basso. Circa 20-40 euro. Ovviamente ci sono anche sensori che superano i 100 euro. Un pochino più cari quelli attivi da esterno che riescono a coprire anche perimetri di 100 metri. In questo caso il prezzo arriva anche a 200-300 euro la coppia.

Risorse

Sensore infrarossi wikipedia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s