Extender Portatile Economico per segnale wifi

netgear extenderSpesso accade di non riuscire a ricevere il segnale wifi dal proprio router perchè troppo lontani. In casa ci sono molti ostacoli che limitano la portata, primi fra tutti i muri. Abbiamo già visto che come poter estendere il segnare tramite rete elettrica, oggi vogliamo dare un’occhiata ad una soluzione più economica: utilizzeremo il wifi extender di Netgear, il WN3100RP.

Questo ripetitore wireless o wi-fi ha alcune caratteristiche che lo differenziano da quelli della concorrenza: innanzitutto ha due antenne esterne orientabili, che aiutano a migliorare la ricezione del segnale. Per poter svolgere al meglio il compito di ripetitore, infatti, un extender deve essere in grado di ricevere in modo stabile il segnale della rete originale, altrimenti il risultato sarebbe deludente, con una buona qualità di collegamento fra i client e il repeater ma pessima fra quest’ultimo e la rete d’origine.

Il WN3100RP è uno di quegli extender che si collegano direttamente alla presa di corrente, e che quindi consente un’installazione “pulita”, che non richiede scomodi cavi di collegamento.
Questo modello, però, dispone di una presa di corrente passante sul proprio dorso, quindi non sacrifica la presa a cui è collegato permettendo comunque di collegare altri dispositivi alla stessa presa delle rete elettrica. Infine, per aiutare l’utente nell’installazione, il WN3100RP dispone di spie led che segnalano la qualità del collegamento, sia quello con la rete Wi-Fi d’origine sia quello con i vari client, con due spie distinte per capire a colpo
d’occhio qual è il punto debole della connessione.

Quando il segnale è troppo debole una spia lampeggia, e l’utente può spostare i vari dispositivi per migliorare la qualità del collegamento senza dover accedere alle loro interfacce per verificare la ricezione del segnale. L’installazione di questo extender è estremamente semplice, non richiede particolari competenze e può essere completata senza nemmeno ricorrere al manuale. Basta infatti inserire il WN3100RP in una presa di corrente,
quindi collegarsi alla sua interfaccia Wi-Fi (che alla prima accensione risulta accessibile senza protezioni) da un qualsiasi pc e aprire un browser web. Si verrà automaticamente indirizzati alla pagina di configurazione, dove come prima cosa occorre selezionare la rete Wi-Fi  cui collegarsi in un elenco di reti raggiungibili.

Nella fase successiva occorre inserire l’eventuale password di accesso e definire il nome della rete wireless, il cosiddetto Ssid. A questo punto l’extender si riavvia, applica le nuove impostazioni ed è completamente operativo. Questo modello dispone inoltre di una porta di rete Ethernet, e può quindi essere utilizzato anche via cavo, come bridge fra interfaccia Wi-Fi e rete cablata. Per esempio è possibile collegare Smart Tv o decoder per le pay tv alla rete wireless senza ricorrere ai solitamente costosi adattatori dedicati, oppure si può collegare l’extender a un router e creare una rete locale collegata tramite Wi-Fi a quella originale. Eventualmente è anche possibile disattivare l’access point Wi-Fi dell’extender lasciando attiva solo la porta Ethernet.

Se invece siete alla ricerca di un ripetitore wifi professionale potete optare per il Netgear EX6200. L’EX6200 ha ottime capacità di estensione del segnale: in postazioni in cui il router principale 802.11n dual band fatica a fornire
ai client 10 Mbps di throughput reale, l’impiego dell’extender opportunamente collocato ha portato la velocità netta a
oltre 70 Mbps su entrambe le bande. Attivata poi la modalità FastLane i migliori risultati si sono registrati sfruttando i 5
GHz per il collegamento verso il router principale e i 2,4 GHz per la connessione del client: in questa configurazione il
throughput è salito oltre i 100 Mbps, mentre invertendo le bande dai 70 si è passati agli 82 Mbps di media.

Questo wifi extender è dotato di due antenne esterne da 5 dBi più una interna che abilitano una velocità massima di 860 megabit al secondo sulla banda a 5 GHz e 300 Mbps su quella a 2,4 GHz. Non solo: è munito di ben 5 porte Gigabit Ethernet utili al collegamento di dispositivi cablati e di un’interfaccia Usb 3.0 che può essere utilizzata attraverso il servizio Netgear ReadyShare per la condivisione di dischi e altre periferiche Usb.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s