SVE-1111M1EW recensione del Netbook sony

sonyvaioSony con il suo modello Vaio è sicuramente uno dei gioielli di punta nel mondo dei pc portatili. Il SVE-1111M1EW presentato da poco sul mercato non è da meno. Si tratta di un Netbook con schermo da 11.6, piccolo e facile da portare che viene venduto con l’installazione del sistema operativo Windows 7.

Purtroppo Sony , da sempre famosa per la cura che pone al design, questa volta si è persa un po’ per strada.  Guardando il piccolino della casa giapponese, infatti, non si rimane molto soddisfatti dalle doti stilistiche: la batteria lo fa apparire bombato e poco piacevole alla vista. Gli ingombri sono limitati, soprattutto grazie alla scelta dello schermo da 11,6 “. Lascia invece perplessi il peso di 1,5 Kg. Infatti non ci sono componenti accessori, come un masterizzatore DVD, che lo giustifichino.

Il motore del portatile si basa sul sistema AMD. che integra processore e scheda video. Possiamo cosi fare affidamento su due core a 1.7 GHz e, per la parte video, sulla scheda Radeon 7340 con una frequenza di 800 MHz. La configurazione hardware si dimostra bilanciata quando navighiamo su Internet, scriviamo o utilizziamo il portatile per guardare un film in Full HD a 1080p.

Se però siamo alla ricerca di un portatile per giocare, dobbiamo per forza puntare la nostra attenzione altrove. Infatti questo modello non riesce a dare il meglio quando la richiesta di risorse grafiche diventa importante, come accade con i giochi. Lo stesso vale per lotoritocco ed editing video. In questi casi, manca quel tocco di potenza per dare una marcia in più ai piccolo portatile di Sony che. per il resto, funziona bene.

Ha anche una fotocamera integrata molto buona con sensore da 1,31 da 5 megapixel che può essere utilizzata anche per video sorveglianza tramite il programma gratuito della Tnl, Sentry.

Sui lati del netbook ci sono le connessioni: una USB 3.0. due USB 2.0, una HDMI e anche una VGA. utile per collegare vecchi TV o videoproiettori.

Acer Travelmate P633-M a prova di Ladri con lettore Impronte Digitali

travelmateI notebook e laptop sono i gadget elettronici preferiti dai ladri. Sono piccoli, poco ingombranti, possono essere così facilmente rubati. Uno dei laptop a prova di furto, con sistemi di antifurto propri è sicuramente l’Acer Travelmate P633-M che insieme al Fujitsu U722 rappresenta il top in questa categoria.

Si tratta di un Ultrabook con processore Intel Core i7-3632QM molto veloce, 4 Gb di Ram DDR3 e 500 Gb di hard disk con uno schermo da 13,3 pollici (1366 x 768) e, Webcam HD – Bluetooth – 3G – Fingerprint, Batteria 4 celle.

La parte della sicurezza è quella relativa al lettore di impronte digitali posto sotto la tastiera. Soltanto il proprietario potrà così accedere ai dati, a prova di bomba.

Il prezzo non è di certo il punto forza di questo Ultrabook, poco al di sotto dei 1000 euro, ma la velocità e le prestazioni sono garantite. Innanzitutto è molto robusto: il case in plastica, magnesio ed inserti in alluminio rende bene l’idea della solidità che offre. Certo qualche grammo in più peserà, ma stiamo sotto i 2 chili, quindi facilmente trasportabile.

La velocità è garantita dal Hd superATA a 7200 rpm, mentre la scheda video (hd3000) della Intel è ottima per le prestazioni in 2d, ma un pochino meno per i giochi in 3d. Ci aspettavamo qualcosa in più dal display video visto la risoluzione non altissima e la poca luminosità offerta (prova effettuata da Notebookcheck). Poca cosa in confronto ad esempio ad i Mac Air che offrono una risoluzione di 1440 x 900 .

Incredibile la durata della batteria da 88Wh che durò un incredibile 12 ore e 39 minuti (759 minuti in MobileMark 2007 Productivity).

Valvole termostatiche wifi per il controllo dei termosifoni

valvolaArriva l’inverno e con il freddo aumentano anche i costi della bolletta energetica legati al consumo del gas. Per scaldarsi utilizziamo prettamente caldaie alimentate a gas metano e per risparmiare basterebbe qualche piccolo accorgimento. Il componente più utile in tal senso è la valvola termostatica. Di cosa si tratta? Proprio di una valvola, quella in foto qui accanto, da attaccare al termosifone che regola la quantità di calore che deve erogare lo stesso. Meno calore, meno consumo del gas.

Ciò è utile soprattutto nei casi in cui ci sono stanze che non utilizziamo durante il giorno o che usiamo parzialmente. Pensiamo ad un ripostiglio, oppure alla camera da letto che ci serve solo la notte. Potremo impostare meno calore durante il giorno e più calore quando stiamo per andare a dormire. Insomma le applicazioni sono molteplici.

Valvole termostatiche digitali, vedi http://pannelliradianti.blogspot.it/2012/11/valvole-termostatiche-per-i-termosifoni.html:
hanno un piccolo display digitale che indica la temperatura da impostare indicata in gradi. Possono essere programmate e far partire o spegnere il termosifone ad una data ora.

A partire dal 2014 sarà obbligatorio in molti regioni d’Italia applicare le valvole termostatiche su tutte le case per la contabilizzazione del calore, specie nei sistemi a riscaldamento centralizzato. Per leggere i consumi le valvole invieranno un segnale ad una centralina tramite wireless, ogni condomino pagherà in base all’ effettivo consumo.

Ci sono poi le valvole termostatiche wifi che possono essere comandate via telecomando. Se invece volete spegnere ed accendere la caldaia attraverso Internet potete farlo installando i termostati wifi. I modelli più famosi sono Nest e Tado che costano circa 250 euro.

Proiettore portatile Asus P2B recensione

asusp2bSe cercate un proiettore led portatile a batteria portatile e leggero potete optare per l’ASUS P2B, dotato di una lampada led che dovrebbe garantire una durata di ben 30.000 ore e che offre una luminosità massima di 350 lumen. Questo tipo di lampada riduce i costi di manutenzione e richiede inoltre una bassa temperatura di funzionamento, in modo che il dispositivo sia pronto per l’uso entro pochi secondi dopo l’accensione e una volta spento possa essere subito imballato senza dover attendere che si raffreddi.

Il nuovo proiettore, che sfrutta la tecnologia Dlp e supporta la risoluzione WXga (1.280 x 800 pixel), è equipaggialo con un obiettivo Short-Throw 1:1 che permette di proiettare immagini dalla diagonale di 42″ a una distanza dì solo un metro, adattandosi quindi perfettamente anche a spazi molto ristretti. I piedini di appoggio sono progettati per essere regolati molto rapidamente, e la correzione keystone automatica permette di essere operativi in pochissimo tempo.

Questo modello è un dispositivo molto comodo da trasportare, grazie alle dimensioni molto compatte (142,5 x 130 x 34,6 mm) e al suo peso contenuto (circa 650 grammi). Inoltre la batteria integrata consente di utilizzare il proiettore in ambienti in cui non è presente una presa di corrente per l’alimentatore. In questo caso, però, la luminosità si riduce a 300 lumen. In questo modo il P2B può raggiungere un’autonomia di un’ora e mezza.

Il nuovo miniproiettore di Asus dispone di ingressi video Vga e Hdmi. di una porta Usb con supporto Mhl che consente di collegare anche smartphone e tablet compatibili. Inoltre è possibile proiettare i contenuti leggendoli da una memoria Usb o da una scheda micro Sd o dai 2 Gb di memoria integrata. L’Asus P2B dispone anche di un piccolo altoparlante, e nella dotazione include un telecomando con puntatore laser.