Le migliori App per giocare a Poker su Tablet e Smartphone

apppokerGli appassionati di poker possono oggi passare ore e ore di spensierato “cazzeggio” con i propri smartphone e tablet. Sono infatti disponibili una miriade di app dedicate al gioco del poker (http://www.giochidi-poker.eu/). Molte offrono anche la possibilità di giocare con soldi veri tramite carta di credito o carta prepagata, altre offrono semplicemente ore di divertimento per allenarsi e magari poi tentare con i soldi al tavolo verde. Vediamo le migliori.

Zynga Poker: è apparsa prima su Facebook e poi su smartphone, sia per Apple ios che per Android. Si possono sfidare i propri amici di Facebook. E’ gratuita.

Hover Jormy : app a pagamento permette di riprodurre il torneo NL Hold’em con il proprio smartphone.  Nel gioco possono partecipare fino a 22 giocatori, ovviamente distribuiti su più tavoli.

ICM Poker TimeToDream: disponibile per Apple a pagamento. Prendere accordi al tavolo finale del torneo può essere un’arte difficile da padroneggiare. Questa applicazione permette di sapere, dopo aver inserito la tabella dei pagamenti e il numero di gettoni restanti giocatori, quanti soldi spettano a ogni partecipante in base alla ICM.

Pocket Knife Stakes Poker High Technology: una sorta di coltellino svizzero multiuso per il poker. Calcolo delle probabilità, odds, pot-odds, probabilità che l’avversario abbia una mano migliore , possibilità di essere trattata una mano particolare, sono alcuni degli strumenti che compongono questo programma.

Poker Journal di Michael Oro: costa 13 dollari ma sono ben spesi. Si tratta di un’applicazione progettata per tenere traccia delle tue vincite e delle perdite in tutti i giochi e sessioni a cui si partecipa. E’ in grado di generare grafici e statistiche per i tornei, sit & go e cash game.

Governor of poker 2: si tratta di un manageriale del poker gratuito. Il vostro scopo è quello di vincere i tornei per guadagnare soldi che permettono l’acquisto di case, terreni. Molto divertente e coinvolgente.

Advertisements

Consuma di più condizionatore o Ventilatore

ventilatoreatorreQuando il caldo si fa opprimente ci sono solo due modi per rinfrescarsi all’interno delle nostre case: il caro e vecchio ventilatore ed il condizionatore d’aria. Gli acquisti negli ultimi anni si sono concentrati su quest’ultimo apparecchio che ha conosciuto un successo mai visto nel settore degli elettrodomestici. Ma quale dei due è migliore per raffreddare la casa? Che modello scegliere? Quali sono i prezzi di condizionatori e ventilatori. Cerchiamo di rispondere a tutte le domande andando per ordine.

Il funzionamento dei ventilatori è abbastanza semplice: un motore che gira a cui sono attaccate delle pale che generano una “brezza”, una specie di vento fatto in casa. Danno sollievo e ci fanno resistere meglio al caldo. Non abbassano la temperatura e non tolgono umidità all’aria. Se misurate infatti la temperatura prima e dopo l’accensione di un ventilatore rimarrà uguale.

I ventilatori costano poco, a partire da 30 euro per quelli portatili fino a superare i 100 euro per quelli avanzati.

I modelli:i ventilatori da soffittosono quelli più efficienti. Vengono attaccati al soffitto e spesso sostituiscono il lampadario. Hanno la possibilità di illuminare la stanza grazie all’ attacco per lampadine a basso consumo e sono comandati da un telecomando. Timer programmabile, regolatore di velocità sono appannaggio dei modelli un pochino più avanzati. Dal punto di vista del design ci sono quelli con le pale colorate, vintage, di legno, per la stanza dei bambini.

I ventilatori a colonna sono alti da 70 a 110 cm. Possono essere piantati a terra o sul tavolo. Ci sono poi quelli esclusivi, senza pale, inventati da Dyson che costano 300 euro e poi i classici portatili da mettere accanto al letto.

I condizionatori d’aria: da noi è un concetto relativamente giovane quello del condizionamento nelle case. Per gli americani è una realtà fin dagli anni 50, nelle nostre case è entrata in pianta stabile da un s, l’decennio.

Come funzionano: un gas, l’R410a, viene compresso e trasformato in liquido che perde il suo calore grazie ad un condensatore. L’aria fredda generata viene poi diffusa da uno split.

Meglio condizionatore portatile o fisso:quelli a muro sono composti da due parti: l’unità esterna e lo split interno collegati tramite tubazioni. Il motore va installato all’ aperto, spesso appoggiato al muto perimetrale di casa o sul balcone. Non è certo bello da vedere, grosso, pesante e anche un po’ rumoroso.

I fissi sono molto più efficienti dei portatili e ovviamente meno rumorosi perchè il motore è all’esterno. L’efficienza di raffrescamento si legge nell’ indice EER, più è alto meglio è, mentre la “forza” di riscaldare nel COP.

I consumi: non c’è paragone, un ventilatore consuma tra i 40 e 100 watt al massimo, mentre un condizionatore in classe A, inverter da 9000 Btu, può arrivare a “succhiare” 800 watt l’ora.

Quanto spendiamo in bolletta: nei giorni feriali, tra le 8 e le 19, un kilowatt costa anche 20 centesimi. Dieci ore con il condizionatore acceso significa spendere 1,6 euro. L’assorbimento del condizionatore poi dipende pure da altre variabili come la differenza di temperatura tra interno ed esterno, presenza di fonti di calore nella stanza, esposizione di pareti al sole ecc.

Smart Tv e Televisioni Led 3D quali scegliere

tvledI televisori piatti, al plasma, lcd e ora led sono stati la rivoluzione tecnologica degli ultimi 10 anni al pari di tablet e smartphone. La tecnologia sembra essere giunta al capolinea e nelle case degli italiani ormai i tv color a tubi catodici sono stati ormai soppiantati. Ora è il momento delle smart tv e delle televisioni 3d.

Cosa sono le smart tv:
si tratta di tv led multimediali. Il tutto gravita attorno ad Internet. Si connettono alla rete tramite porta Lan oppure wifi. Con il telecomando si naviga su Internet, si telefona con Skype grazie alla telecamera di cui sono dotati, si vedono i video su Youtube e si interagisce tramite le migliaia di App che sono integrate nei televisori. Ogni marca ha le sue applicazioni. Ad esempio Samsung ha Spotify, il Meteo, Repubblica Tv, giochi come Angry Birds ecc. Insomma un pc integrato nel televisore di casa che diventa il centro multimediale del nostro salotto.

Cosa sono i televisori 3D:
visualizzano, tramite speciali occhiali, immagini stereoscopiche in 3 dimensioni. Possono essere attive: in questo caso si usano occhiali che oscurano alternativamente la luce per ogni occhio per dare l’effetto tridimensionale. Oppure passive: tecnologia utilizzata nel cinema, occhiali più leggeri senza pile. Si tratta di un sistema un po’più economico, la visione un pochino stanca e l’effetto è più sottile.

Ovviamente un televisore 3D può perfettamente funzionare in 2D. La sorgente di un film in 3D arriva da Blue Ray, lettore di dischi ottici.

Quale modello scegliere:
innanzitutto la dimensione. Per calcolare la giusta distanza:
Per untv led Full HD si deve moltiplicare la diagonale dello schermo per 1.5, mentre in presenza di un tv HD (meno definito) bisognerà moltiplicare la sua diagonale per 2.3.

Le marche:
in questo momento la coreana Samsung è quella più venduta. I suoi prodotti sono eccellenti e coprono tutte le fasce di prezzo e di modelli. Anche Philips, Lg e Sony sono molto apprezzate, a distanza Panasonic.
Poi ci sono i modelli economici. Tutti prodotti in Cina. Ad esempio United, distribuita da una ditta italiana e quindi con buona assistenza. Poi c’è Haier, Dikom, la tedesca Hannspree e Q-Bell. Quasi sempre sono modelli Led in Hd dal prezzo interessante. La differenza la fa l’assistenza.

Perchè scegliere un televisore led:sono più brillanti nei colori, pesano di meno rispetto a quelli a tubi catodici, appena 10 chili per uno da 37 pollici contro i 50 chili di uno da 29 pollici.
Consumano di meno e sono multimediali. Inoltre hanno il decoder digitale incorporato ed ormai costano molto poco.

Surface, Tablet con Windows 8 da Microsoft

surfaceDisponibile in Italia dallo scorso 14 febbraio, il Surface RT è il primo tablet realizzato direttamente da Microsoft, clicca qui per la recensione. Si tratta di una tavoletta con display multitouch da 10,6 pollici su cui è preinstallato Windows 8 in versione RT realizzata specificatamente per i processori mobile e quindi non compatibile con i programmi x86 che si installano sulle versioni standard di Windows. Ci si dovrà accontentare delle App che si possono scaricare dallo store integrato, ma in compenso viene fornito del pacchetto Office Home And Student 2013 RT che include le versioni di Word, Excel, PowerPoint e One Note ottimizzate per essere utilizzate col tocco delle dita. Saremo quindi sempre produttivi, ovunque ne avremo bisogno.

Il Surface RT ha un case Vapor MG dotato dì un comodo sostegno per posizionarlo sulla scrivania. Inoltre  in questa versione viene fornito della touch cover che, collegata al tablet, aggiunge una tastiera sottile e impermeabile che permette di utilizzarlo come un piccolo notebook. La memoria interna da 32 GB non è molta, considerato che una parte viene impiegata dal sistema operativo, ma In compenso si può aggiungere una scheda mìcroSD ed è dotato di una porta USBstandard.NaturaJmente non mancano il Wi-Fi, il Bluetooth, la doppia fotocamera e l’uscita video HD. L’autonomia della batteria è di circa 8 ore, inferiore quindi rispetto ad altri tablet come l’IPad, ma adeguata.

Processore: Nvidia Tegra 3 1.2 GHz • Memoria RAM: 2 GB • Memoria Interna: 32 GB • Display: 10,6″ ClearType HD (1366×768) multitouch • Sistema operativo: Windows 8 RT • Extra: USB 2.0, Wi-Fi N, Bluetooth, doppia fotocamera HD, Accelerometro, Giroscopio, Bussola digitale, lettore memory card, uscita video HD, tastiera touch • Dimensioni: 244,5×171,9×9,3 mm ■ Peso: 676 g

Come Mandare messaggi segreti su Facebook

steganografiaSecretbook e un progetto della Oxford University utilizzabile solo su Facebook e con il browser Google Chrome. Permette di nascondere un testo (massimo 140 caratteri) all’interno di un’immagine e pubblicarla sul social network di Mark Zuckerberg. Naturalmente, solo chi conosce la password può codificare correttamente la foto e leggere il messaggio nascosto al suo interno. Per utilizzare la tecnica della steganografia, così fu chiamata quando gli antichi greci la inventarono per la prima volta, è necessario installare l’apposita estensione per Google Chrome. A questo punto si seleziona una foto abbastanza grande e colorata da permetterci di nascondere il numero di caratteri necessari a comporre l’intero messaggio.

Secretbook ha di base un funzionamento semplice e veloce: il software va a modificare il colore di una serie di pixel all’interno della foto. Se conosciuta dal destinatario, tale modifica permette la lettura del testo che nessun altro sarà in grado di decifrare. Inoltre, la particolarità dell’estensione, sta nel fatto che è stato implementato lo stesso algoritmo utilizzato da Facebook per comprimere e formattare le immagini. Questo fa si che il messaggio criptato all’interno della fotografia non venga modificato, perché l’ottimizzazione del codice non è lasciata in mano al social network. Le foto con i messaggi segreti possono essere pubblicati sul proprio profilo, su quello di un amico, su una Fan Page Facebook o su quella di un gruppo.

Gli utenti ai quali è destinato il messaggio criptato, per poter leggere il contenuto, dovranno anch’essi scaricare e installare l’estensione per Google Chrome. In aggiunta (e non di poco conto), dovranno ovviamente conoscere e digitare la
password con cui la loto e stata protetta. Se questa corrisponde a quella inserita nell’immagine, il messaggio viene visualizzato in chiaro. Un bel trucco, non c’è che dire, tanto che sono già in molti a temere che questo sistema possa essere utilizzato da malintenzionati per scopi poco leciti. Che la sicurezza degli utenti Facebook sia a rischio per una piccola estensione e una tecnica che risale addirittura ad oltre 2.000 anni fa?

Meglio Climatizzatore Portatile o a Muro

climaportatileCon l’arrivo del gran caldo la richiesta di condizionatori sale in maniera vertiginosa. Un po’ come gli statunitensi ci stiamo abituando all’ idea che d’estate non si possa più vivere senza aria condizionata, di conseguenza scatta la corsa all’ acquisto. I climatizzatori si dividono in due grandi categorie, quelli fissi, a muro e quelli portatili. Quale dei due è migliore? Quale la scelta giusta? La risposta dipende da diversi fattori, con calma andiamo ad analizzare un po’ di fatti.

Cos’è un condizionatore: si tratta di un apparato composto da più parti. In breve: un compressore trasforma un gas, in questo caso R401A, in liquido, c’è poi il condensatore che fa perdere calore al liquido e l’evaporatore che lo diffonde a bassa temperatura. Tutto ciò detto in poche parole. Nella fattispecie i condizionatori d’aria sono composti da due parti: il motore esterno e lo split interno fissato a muro. I due comunicano tra di loro attraverso tubazioni.

I condizionatori senza unità esterna sono quelli portatili. Hanno il motore nel blocco e comunicano con il mondo esterno, buttano fuori aria calda sottratta all’interno, tramite un tubo di scarico che solitamente si fissa con un buco nel vetro della finestra. Perchè sceglierli? Costano poco, possono essere spostati da un ambiente all’ altro, ma soprattutto non hanno bisogno di installazione. Non c’è necessita di montare esternamente il motore. Molti condomini non lo permettono per motivi di estetica, altre volte non c’è lo spazio. In questi casi la soluzione climatizzatore portatile è ottimale. Ricordiamo però che un condizionatore portatile è più rumoroso di uno fisso, ha il motore interno, ma soprattutto non ha la stessa efficienza o potere refrigerante di uno a muro.

Condizionatori a muro: composti da split interno e, come detto, motore esterno. Solitamente il motore si installa fuori dal balcone o nei pressi di una finestra. Un’installazione costa circa 150-200 metri con un massimo di 2 metri di distanza tra motore e split. Sono molto efficienti  e silenziosi.

Le marche: Daikin è leader in assoluto, quella più costosa ma anche la più affidabile. Insieme un altro trio di marche giapponesi: Mitsubishi, Sharp ed Hitachi. Poi c’è Lg e Samsung, molto vendute grazie alla loro capillare distribuzione e all’ assistenza. Gli italiani sono presenti nel campo dei climatizzatori portatili con De Longhi con il suo Pinguinoe Olimpia Splendid. Ci sono poi tanti prodotti cinesi economici che sono sufficientemente affidabili. In quest’ultimo caso affidatevi alla riconoscibilità ed esperienza del distributore italiano come Argo, Zephir, Artemio, Midea, Howell, Ariston, Vortice.

Che modello scegliere in base alla grandezza della stanza: in questo caso l’indice da tenere sotto occhio è il BTU, British Thermal Unit. Solitamente i modelli più venduti sono da 9mila e 12mila BTU. Diciamo che un 9 mila potrebbe andare bene anche per 20-25 mq, dipende però dalla stanza: se il sole ci batte tutto il giorno, quante persone occupano la stanza, se sono presenti finti di calore. 12000 BTU anche fino a 50 mq.

Ricaricare un condizionatore: un climatizzatore non ha bisogno di ricarica. Il circuito idraulico-pneumatico è sottovuoto ed il gas non può uscire. Se ci dovessero essere delle microfessurazioni ed il gas esce ci sarà bisogno di rivedere l’impianto. Se ricarichiamo andremo incontro nuovamente a perdite. Diffidate da chi vi dice che ogni 2 anni va fatta una ricarica.

Acquistare una piccola Stazione Meteo Per la Casa

stazionemeteoI patiti di meteo, di previsioni del tempo e di meterologia possono sicuramente divertirsi con una piccola stazione meteo per la casa. Quella che presentiamo oggi è la Oregon Scientifìc WMR200 che viene venduta ad un prezzo di circa 350 euro.

Si tratta di una stazione meteo multifunzione moderna e professionale, con tutto il necessario per monitorare, in modo semplice e accurato, tantissimi parametri.

Un perfetto connubio tra innovazione tecnologica per scoprire il tempo che fa e che farà, grazie al data logger che mostra sul suo ampio display LCD, touch-screen a retro illuminazione HiGL, simboli grafici in movimento di facile intuizione e dati sempre chiari e leggibili.

C’è tutto il necessario per monitorare le condizioni atmosferiche: grafico della pressione barometrica e delle previsioni del tempo, termometro estemo e intemo, igrometro, anemometro con indicazione della velocità e della direzione del vento, pluviometro, visualizzazione dew point, wind chili, indice di calore e umidità, pannello solare con rilevazione raggi ultravioletti, allarmi, indicazione delle fasi lunari, orologio radio controllato, calendario in 5 lingue, sveglia con allarme e funzione snooze.